Blog

Trump E L’Immigrazione: Nel Mirino Ancora Il Visto H-1B

Il 20 Marzo, l’amministrazione di Trump ha deciso per la seconda volta in due anni di sospendere temporaneamente, fino al 10 Settembre, il Premium Processing del visto H-1B. Questo significa che l’agenzia per l’immigrazione non accetterà alcuna richiesta per il visto H-1B che richieda l’elaborazione veloce, in base alla quale i candidati possono accellerare il processo di concessione del visto dai tre/sei mesi a 15 giorni, con un costo aggiuntivo di $1,225. Tale decisione arriva meno di due settimane prima che il Dipartimento d’Immigrazione Statunitense inizi ad accettare le applicazioni per l’anno fiscale 2019.

‘‘Questa sospensione temporanea ci aiutera’ a ridurre i tempi complessivi di elaborazione dell’H-1B’’, ha affermato l’USCIS (U.S. Citizenship and Immigration Services). ‘‘Sospendendo temporaneamente il Premium Processing, saremo in grado di … elaborare petizioni da lungo tempo in sospeso, che non siamo stati in grado di elaborare a causa dell’elevato volume di petizioni ricevute e del significativo aumento delle richieste di elaborazione premium negli ultimi anni” ha aggiunto.

L’annuncio arriva nel mezzo del dibattito politico in corso negli Stati Uniti sulla politica e le riforme in materia di immigrazione, quando poster anti-H1B sono apparsi nelle stazioni della metropolitana e nei treni pendolari nel cuore di San Francisco e in California. Tale decisione potrebbe avere un impatto sui colossi della Silicon Valley come Microsoft e Google, che si affidano spesso all’H-1B.

Nello studio legale SAPG miriamo non solo ad assistervi in ogni fase del processo di immigrazione, ma anche ad informarvi sulle possibili imminenti modifiche alla legge sull’immigrazione.

Condividi:

Leggi gli altri articoli del blog

ELARGIZIONI FRA CONIUGI E DONAZIONE INDIRETTA

L’istituto della donazione viene sovente utilizzato per attuare spostamenti di ricchezza, specialmente in ambito familiare.
Tuttavia, è necessario valutarne la concreta convenienza anche alla luce della presenza, nella prassi economica, di elargizioni patrimoniali indirette, ossia effettuate non tramite l’atto pubblico notarile – richiesto dalla legge per la donazione – bensì attraverso diverse forme.

GOOGLE ANALYTICS: LA PRONUNCIA DEL GARANTE ITALIANO TRA SOVRANITÀ DEL DATO E NECESSITÀ DELLE IMPRESE

Il Garante per la Protezione dei Dati, con il Provvedimento n. 224 del 9 giugno 2022, si è allineato alle posizioni assunte in precedenza dal Datenschutzbehörde (DSB) e dalla Commission Nationale de l’Informatique et des Libertés (CNIL), dichiarando non conforme alla normativa europea il trasferimento di dati personali verso gli Stati Uniti tramite Google Analytics. L’Autorità ha ammonito una società italiana intimandole di adeguarsi entro novanta giorni dalla decisione.

LA FUSIONE INVERSA E LE MODALITA’ DI ESECUZIONE

La fusione inversa non è stata disciplinata direttamente dal legislatore italiano. Pertanto, le operazioni societarie in cui la controllata provvede ad incorporare la controllante pongono problemi di carattere operativo.

(AGRO) FOTOVOLTAICO: IL LEGISLATORE NAVIGA A VISTA?

Durante il boom del fotovoltaico iniziò a diffondersi la preoccupazione fra decisori e stakeholders riguardo il consumo di suolo agricolo. Questo determinò la risposta del legislatore che decise inizialmente per limitare la possibilità di installazione degli impianti su terreni a destinazione agricola. Oggi, nonostante un virtuoso cammino sulla strada della semplificazione e dell’incentivazione dei sistemi ibridi agricoltura-produzione energetica, sembra che tale progetto normativo abbia subito una brusca frenata.

Contattaci