Blog

CONCORDATO PREVENTIVO IN BIANCO E I SUOI EFFETTI SULL’AGGIUDICAZIONE NEGLI APPALTI PUBBLICI

Il Consiglio di Stato, Sez. V, con ordinanza n. 309/2021 ha rimesso all’Adunanza Plenaria l’interessante questione relativa alla legittimità dell’aggiudicazione di una gara ad evidenza pubblica disposta nei confronti di un’impresa che abbia presentato istanza di concordato preventivo “in bianco”, ai sensi dell’art. 161, comma 6 della Legge Fallimentare, quanto meno nell’ipotesi in cui detta istanza contenga una domanda prenotativa per la continuità aziendale.

L’art. 186 bis della Legge Fallimentare, disciplinante il concordato in continuità aziendale, infatti, al comma 5, prevede per le imprese che abbiano formulato istanza di concordato la possibilità di partecipare a gare pubbliche solo nel caso in cui vengano rispettati dei requisiti che, sostanzialmente, attestino l’affidabilità delle imprese stesse.

Va detto che la questione rimessa all’Adunanza Plenaria riguarda sinteticamente (l’ordinanza n. 309/2021 tratta molteplici aspetti sul punto) l’applicabilità di tale norma ad una domanda di ammissione “in bianco”, con riserva, quindi, di presentare, nel termine fissato dal giudice, la proposta vera e propria, il piano e la documentazione di cui ai commi 2 e 3 dell’art. 186 bis Legge Fallimentare.

Un primo orientamento, più estensivo, a cui aderisce anche il Consiglio di Stato nell’ordinanza di rimessione in oggetto, sostiene che la presentazione di una domanda di concordato “in bianco” non sarebbe causa di automatica esclusione dalle procedure di affidamento di contratti pubblici, specialmente nel caso in cui la domanda stessa possieda i contenuti “prenotativi” della presentazione della proposta in continuità aziendale.

Un secondo orientamento più restrittivo, invece, ritiene che le norme pubblicistiche in tema di procedure di aggiudicazione consentono la partecipazione alla gara solo all’impresa già ammessa al concordato con continuità aziendale, con relativo piano approvato dal Tribunale e munita della specifica autorizzazione per la singola gara.

Sul punto, stante l’incertezza dello scenario, sarà quindi interessante attendere la decisione che verrà assunta dall’Adunanza Plenaria.

 

Avv. Giacomo Matteoni

Condividi:

Leggi gli altri articoli del blog

ELARGIZIONI FRA CONIUGI E DONAZIONE INDIRETTA

L’istituto della donazione viene sovente utilizzato per attuare spostamenti di ricchezza, specialmente in ambito familiare.
Tuttavia, è necessario valutarne la concreta convenienza anche alla luce della presenza, nella prassi economica, di elargizioni patrimoniali indirette, ossia effettuate non tramite l’atto pubblico notarile – richiesto dalla legge per la donazione – bensì attraverso diverse forme.

GOOGLE ANALYTICS: LA PRONUNCIA DEL GARANTE ITALIANO TRA SOVRANITÀ DEL DATO E NECESSITÀ DELLE IMPRESE

Il Garante per la Protezione dei Dati, con il Provvedimento n. 224 del 9 giugno 2022, si è allineato alle posizioni assunte in precedenza dal Datenschutzbehörde (DSB) e dalla Commission Nationale de l’Informatique et des Libertés (CNIL), dichiarando non conforme alla normativa europea il trasferimento di dati personali verso gli Stati Uniti tramite Google Analytics. L’Autorità ha ammonito una società italiana intimandole di adeguarsi entro novanta giorni dalla decisione.

LA FUSIONE INVERSA E LE MODALITA’ DI ESECUZIONE

La fusione inversa non è stata disciplinata direttamente dal legislatore italiano. Pertanto, le operazioni societarie in cui la controllata provvede ad incorporare la controllante pongono problemi di carattere operativo.

(AGRO) FOTOVOLTAICO: IL LEGISLATORE NAVIGA A VISTA?

Durante il boom del fotovoltaico iniziò a diffondersi la preoccupazione fra decisori e stakeholders riguardo il consumo di suolo agricolo. Questo determinò la risposta del legislatore che decise inizialmente per limitare la possibilità di installazione degli impianti su terreni a destinazione agricola. Oggi, nonostante un virtuoso cammino sulla strada della semplificazione e dell’incentivazione dei sistemi ibridi agricoltura-produzione energetica, sembra che tale progetto normativo abbia subito una brusca frenata.

Contattaci